Nel 2017, in Svizzera, il 6% dei bambini e degli adolescenti tra i 6 e i 12 anni presentano una circonferenza vita eccessiva e sono quindi esposti a un rischio superiore alla norma di sviluppare malattie del metabolismo. Tale quota è in calo dal 2007. La parziale disomogeneità dei valori può dipendere dalla diversa partecipazione alle rilevazioni (vedi definizioni). Nel 2017 non si registra alcuna differenza in base al sesso e all’età tra rischio nella norma e superiore alla norma a causa della circonferenza vita.

Questo indicatore fa parte del sistema di monitoraggio delle dipendenze e delle MNT (MonAM) dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Molte malattie sono connesse all’obesità. Le persone già obese in giovane età presentano un rischio superiore alla norma di essere sovrappeso o obese anche in età adulta e di sviluppare le malattie conseguenti. Oltre al noto indice di massa corporea (Body Mass Index, BMI), quale importante parametro per valutare il rischio di malattie connesse all’obesità, si è affermata negli scorsi anni anche la circonferenza vita. Un rapporto dell’OMS del 2008 ha mostrato una forte correlazione tra circonferenza vita, da un lato, e diabete, malattie cardiovascolari e tasso di mortalità elevato, dall’altro.

La misurazione di questo parametro nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra i 6 e i 12 anni consente di identificare tempestivamente i gruppi esposti a un rischio superiore alla norma di sviluppare determinate malattie non trasmissibili. Ciò consente di pianificare e attuare a uno stadio precoce di sviluppo le necessarie misure di prevenzione. Un ulteriore indicatore («Soprappeso e obesità (età: 6–12)») analizza il fenomeno sulla base del BMI.

Definizione

La circonferenza vita (nota anche come girovita) è stata misurata due volte a metà tra la cresta iliaca e la costa inferiore ed è stata rilevata la media tra le due misurazioni. I dati provengono da indagini trasversali a campione multistratificato condotte in Svizzera negli anni 2007, 2012 e 2017 dal Politecnico federale di Zurigo. La ripartizione dei gruppi a rischio è stata fatta, in linea con le analisi del Politecnico federale, con il 90° percentile e quindi in conformità alle raccomandazioni dell’International Diabetes Federation, l’organismo che ha fissato valori soglia per i vari aspetti della sindrome metabolica nei bambini. Per quanto riguarda la circonferenza vita, non è stato stabilito alcun valore universale anche se viene frequentemente utilizzato il 90° percentile, dato che oltre tale limite i bambini presentano spesso fattori di rischio per malattie cardiovascolari.

La parziale disomogeneità dei valori può dipendere dalla diversa partecipazione alle rilevazioni. Anche se le scuole partecipanti sono state selezionate in modo da essere rappresentative delle diverse regioni svizzere, i dati devono essere relativizzati essendo la partecipazione dei bambini facoltativa. Nel 2007 ha preso parte alla rilevazione il 75% dei bambini e degli adolescenti interpellati, nel 2012 il 95% e nel 2017 il 55%.

Fonte

  • Politecnico federale di Zurigo: Laboratorio d’alimentazione umana

Riferimenti

  • Aeberli, I. et al. (2010). Stabilization of the prevalence of childhood obesity in Switzerland. Swiss Medical Weekly, 140:w13046: Study (in inglese).
  • Aeberli, I. et al. (2011). Waist circumference and waist-to-height ratio percentiles in a national representative sample of 6-13 year old children in Switzerland. Swiss Medical Weekly, 141:w13227: Study (in inglese).
  • Aeberli, I. (2018). BMI, waist circumference and body fat measurements as well as NCD risk factors in 6 to 12 year old children in Switzerland. Final report for the attention of the Federal Office of Public Health (BAG)​. EPF, Zurigo: Report (in inglese con sintesi in italiano).

Informazioni supplementari

  • Cole, T.J. et al. (2000). Establishing a standard definition for child overweight and obesity worldwide: international survey. BMJ. 2000 May 6;320(7244):1240-3: Study (in inglese).
  • Dipendenze Svizzera: Sito web
  • ​The IDF consensus definition of the metabolic syndrome in children and adolescents (2007). International Diabetes Federation (IDF), Bruxelles: Report (in inglese).
  • World Obesity Federation (auparavant IOTF): Sito web (in inglese)

Informazioni ai media

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Tel. +41 58 462 95 05
media@bag.admin.ch

Ultimo aggiornamento

12.11.2019