Oltre ad applicare prescrizioni del diritto federale, i Cantoni emanano leggi più restrittive volte a limitare il tabacco e le sigarette elettroniche sul mercato e nella pubblicità.

In 9 Cantoni svizzeri vige il divieto di consegna di tabacco a bambini e giovani al di sotto dei 16 anni (stato: settembre 2022). In 15 Cantoni il limite è posto a 18 anni. In 9 di questi è stato adottato il divieto di consegna anche per le sigarette elettroniche. In 16 Cantoni sono vietati i cartelloni pubblicitari per prodotti a base di tabacco negli spazi pubblici (1 anche per le sigarette elettroniche); 14 Cantoni li vietano anche negli spazi privati se pubblicamente visibili (altri 5 Cantoni applicano la stessa regola alle sigarette elettroniche). Nella ristorazione, 7 Cantoni prevedono sale fumatori senza servizio (3 anche per le sigarette elettroniche), 8 ammettono sale fumatori con servizio mentre 11 Cantoni non hanno nessuna regolamentazione in merito. Ginevra è il primo Cantone che ha esteso la protezione contro il fumo passivo di sigarette e sigarette elettroniche agli spazi esterni (p. es. parchi giochi, fermate dei trasporti pubblici, piscine all’aperto). I Cantoni di Svitto e Appenzello Interno non sono dotati di nessuna delle regolamentazioni sopra menzionate.

Questo indicatore fa parte del sistema di monitoraggio delle dipendenze e delle MNT (MonAM) dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

In Svizzera, circa una persona su sette muore a causa del fumo. La riduzione del consumo di tabacco rientra pertanto tra gli obiettivi della politica sanitaria della Confederazione e dei Cantoni. Il quadro legale è importante per ridurre il consumo.

Esistono alcune norme a livello nazionale (tra cui protezione contro il fumo passivo, divieto di pubblicità del tabacco alla televisione e alla radio, imposta sul tabacco, avvertenze) che sono poi applicate dai Cantoni. Inoltre, i Cantoni emanano anche norme proprie come divieti di consegna di tabacco a giovani, limitazioni della pubblicità e disposizioni per la protezione contro il fumo passivo nella ristorazione. Queste regolamentazioni illustrano diversi interventi nella prevenzione del tabagismo: la protezione di bambini e giovani prima che inizino a fumare, incentivi per smettere di fumare attraverso divieti della pubblicità e limitazioni della vendita nonché la protezione contro il fumo passivo per i clienti e in particolare per gli impiegati nella ristorazione.

Questo indicatore è legato all’ulteriore sviluppo delle condizioni quadro per la promozione della salute correlate con il tabacco.

Definizione

L’indicatore mostra i Cantoni in cui vigono il divieto di consegna di tabacco ai giovani (consegna gratuita e vendita), limitazioni della pubblicità e disposizioni per proteggere contro il fumo passivo nella ristorazione e negli spazi esterni (p. es. parchi giochi, fermate dei trasporti pubblici, piscine all’aperto).

L’UFSP riassume periodicamente lo stato della normativa sul tabacco e le sigarette elettroniche nei Cantoni e pubblica i risultati sul proprio sito Internet: Politica in materia di tabacco nei CantoniPolitica in materia di sigarette elettroniche nei Cantoni

Fonti

Informazioni supplementari

  • Legislazioni europee in materia di tabagismo – 2020 (2020). Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), Berna: Scheda informativa.

Informazioni ai media

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Tel. +41 58 462 95 05
media@bag.admin.ch

Ultimo aggiornamento

19.10.2022